OCR Interpretation


La Gazzetta di Syracuse. (Syracuse, N.Y.) 1906-????, October 12, 1951, Image 1

Image and text provided by Syracuse University

Persistent link: http://nyshistoricnewspapers.org/lccn/sn83045207/1951-10-12/ed-1/seq-1/


Thumbnail for 1
\ iv «•«■snK— -- £ . *mewifrv*m ,\d'} ‘ ‘ ' » LA GAZZETTA DI SYRACUSE li Circuiate*! and Di*lributed in tho Following Citiea— Genera, Clyde, CHittenango, Oneida, Holléy, Wàrnert, Mexico, Hannibal, Norwich, Auburn, Dolgerille, Kirkville, Baldwinerille, Huntington, Seneca Fall*, Gloreririìle, Sdhenectady, ....... ♦ena, Minetto, Clinton, Wamporille, Hornell, Milford, Kenmore, Wbiteoboro, Cohoe», Utica, Endicott, Bingh^mton, Cortland, Oawego, Fulten, Lywi» ftandaigua, Manlius, Solray, North Syracuse, East Syracuse, Lirerpobl, and many other cities, and localitie» bOtween New York and Buffalo. PUBLfSHED EVERY FRIDAY DED1CATED TO THE BESt INTERESTS OF THE COMMUNIT1ES IT SERVES ÒRGANO INDIPENDENTE Fomndod By Joseph Ray, S o p t. 15,1906 Syracuse, N. Y. — Venerdì, 12 Ottobre, 1951 » No. 41 fftdOAMA Da COVElWATOffi DEWEY! PER COUIBDS DAV[ ^ • ■'\L'1- - *' • Jl™- Pubblichiamo la traduzione della lettera ricevuta dal Governatore dello Stato di New York, Thomas E* Dewey, cojà la#qtta|é-egii proclama il “Giorno d| Colombo”.. GltAnMrkajM d’pngme* Italiana osldbrtranno il. Gior « a s i a . a l a ^ m ^ ^ à à l ì A « u m m à » HM* -fBS-i^tOVBp^l MÌA «f(*^[I 1 9 W IMffKS* nMgliDIm-uil: JlrlllUà per ta (Muri* dr»*«m*tica die hanno ■ Pitóni th eooirot le forese dftt’agyiw iem « delle tirenme. %i • - L’eeéervóÉea del 1 2 Ottobre non eolo da Pòrte d i A* mericeni di ogni re**e*.t»4oro è’fède'I n*rtic*lano«nU^■iftàteutiva por le me indica c<wìI*ìIdéhwwìI d ie l'Italia 4 acci di elle pece liti m—idki S^Mte l i iHi—airuta éumì* AA Pranò Minktro Aleide'De. Geapari» «gìt W lottato streoaawnte par avere un imm* Wallé eeem iiti delle nuioai libar*- E d i Imi fet* to UÓ adipe*fico lavoro di' ficotivwsiMM^ rttMprendo i den* .ni cantati ddUryiaerre. He ooatroUo gattarie. » tratte, f*r róvi* 0 ^ gieaalx» a irtsffianxsottd** ' 1 ^io^a*^ijeei*r*vpt^*o. l/A— ri«a ha, -del» aaolto aiuto in «usata late* pur le vteÌMpÈie^wiùB. Cùm, - J mrm\ liti' a Mttfìaài«k Btr* te batte (fi* per «opravvlfiix. ad*Mfcà; vite m»«t»or|r .~\ji • NoL-daneo voreonento fortunati die awiti ftgK d’Xtalie tono Aieoricén* • die awilto Itasmo coatribuito àllà gran*^ de*»« d p a no*tra Nezione. m tutto .li guerre coóAattut» a neen* delle liborv ietitiioiooi. d*i giorsit della IBvduxio* fi ep BIUIÉfiBttMEMMà Zittii ili' CoifdMk* . é m w* Iboaee* E* Dopoy* GoVoraatoro ddlo. Stote i» New York, prede» U 1 2 Ottobro I«ÌI» Cetoba* P*F trm.. _ .. «* rv. _ f lawma» ev »if«pw*y, » • Governatore deao Stato di New Yot k * -;V> W ’ ‘ • FERISCE LA MOGLK MENTRE DORME VIBRANDOLE ALCUNE COLTELLATE MESSINA Di un efferato fatto «li sangue si è-re ;o responsabile nel comune di San Pietro N’icefu, i! brac* ciani e Pietro Terrizzi di anni 48. il quale, acciecato da una morbosa gelosia derivato da uno stato <h infermità mentale, coglieva la moglie nel sonno vibrandole diversi colpi di coltello che le producevano gravi ferite, alla cavi tà addominale in corrispondenza dejla fossa iliaca destra. 14 CADAVERI TRATTI DAI ROTTAMI DI u n a e r e o /M il it a r e in G ia p p o n e MATSUDE, Giappone — La polizia ha annunziato l’altra sera che 14 cadaveri séno stati estratti dai rottami di un apparecchio CT1B delle Forze Aèree • precipiatao al suolo nelle vicinanze dt questa città mentre trovavsi in volo per Tokio. Un altro aereo da trasporto C*40 è caduto l’altro giurm» sulle colline di Hakone. a sette miglia da Atsugi Aveva a bordo fi uomini di equipaggio e 5 passeggeri. a r r iv o a n a p o l i di m erci per i . POVERI DI LIVORNO NAPOLI — Quattro tonnellate di merci, fra generi alimentàri» medicine e indumenti, sono stati l’altro giorno scaricati iiTquesto porto, diretti a? poveri di Livorno So­ no dóno di una signóra di Baltimore. Md-, che tiene l’ann- ninio. e rappresentano una vincita da lie fatta in una ra­ diofonica in televisione. Marvin Willen, giunto col cari­ co, eseguirà la distribuzione, e l'Ammiraglio. Carnee for­ nirà il mezzo di tarSporto. che, Figfef dM a, Diede al Fredsazmù del SEI FERITI PER IL DERAGLIAMENTO DI UN TRENO NEL MICHIGAN ' M U l^rMichigan — l ’n treno l’altra mattina a pri­ ma orà è deragliato dalle rotaie e le ultime, due vetture sono precipitate in un fossato. Sei persone hanno riporta tu ferite ed il traffico sulla linea è rimasto sospero per al* Veggente dii Genova cinse il i sertodelfiUim ó rtalità. In quest'ora'tragica per la Mondo on Nuovo Mondo, afl’ltalia ima lbiva Gloria, Ed a *r#| e DIVINO» UN MONDO E FU DERISO; LO SCOPRI* FU CALUNNIATO; LO DIEDE AD UN RE, VE N’EBBE CATENE. 0 SACRO INFELICISSIMO CAPO SOLA TI FU GIUSTA LA MORTE» CJlB TASILO? G!X)RlFICANDO NELL'INFINITO! FU IL PRIMO FRA TUTTI AD IddARE SULLE SPONDE D'AMERICA IL VESBILIX) DELLA FEDB. RIMANE SPLENDIDA AFFERMAZIONE D'ITALO CORAGGIO. FRA I SOMMI H A IL POSTO PRIMO CHE NONCURANZA ' NON TANG* NE MINA. CUORI! net ROMA — In un * articolo pubblicato l’altr asera dallo Osservatore Romano” sui rapporti tra 1 cattolici e la Jugoslavia viene ancora una volta precisata la posizione della Santa Sede nei confrott ti del rogime di Tjto. Prendendo Io spunto della recensione di una rivista ju­ goslava al libro di wn Ante* ricano® nel quali si attribuì LA A i i ó r — I 51n^ Uccido un frm'ormL ' , to m e * , j i tegfiio Brusscllev profeaiore nativo sia* al xtddo ‘ venstaivo dì ha «pafifeo, t*cc *no eoll%«, netet altri e poi » è tre «n gomitato . scc al Vaticano Patteggia-) jtava giltdtaitfideh amento non troppo atnichevcr, d i. ipsubord le della stampa statunitense1 vvorso T ito il giornale s c rhtt Ragioni politiche inatta in­ ducono gli Stati Uniti a mu­ tare li loro atteggiarhentà nel riguardi della Jugoslavia perchè pur essendo e rima­ nendo comunista» è oggi In aperto conflitolfòn l’Unione elei Soviet» col Òammiorm* Per questa regione hi Repub* I m hlici federale jogoslavar se-|igtK ha condo * politici, è' la tesavtonJ ? ta iid -^sistema oc é apjega invece» «hlMRiaente di q o r b è i ad« : Boris Tc annLittturalfwata impiegato pre^o f Rkerche;ÀÌ0O«it , ,’tó fuòri .-due : tictee ché'lìoi’iiiva-ii^ teM6d*hai uofEdni dei vano gitt*bà|pó|Oi ^ah«b VP b ;*tl ”rc a h l (3Ska** no in America» e non soltan-l so. Mi to in Anfirhra domandi aie Raymoó^j catolici di chiudere ' enrtim-j id®wu#j' tei gli occhi sul comuniSmo, sòao sti COLUMBUS DAY Una data gloriosa ritorna ; il 12 Ottobre, giorno in cui Cristoforo Colombo, al co­ mando di tre caravelle spag­ nole, la Nina, la Pinta e la Santa Mrh prtifo da Palos, il 3 Agosto 1492, toccava la terra che avèvà7 sognata. La grande avvenlur scon­ volgeva le vecchie teorie e donava al mondo un nuovo mondo, vergine, ricco, favol­ oso. Attraverso ì secoli* questa pàgina, della storia, acquista un maggiore fulgor? dì gloria éd è,' per gl’italiani, ragione di orgóglio. * 4 Il 12 Ottobre, per proclama del Presidente degli Stati Uniti, assurge Oggi a celebra zione nazionale. L’America s'inchina alla gigantesca fig ura del Marino Genovese, che ne è il padre sipirtuale. La storica scoperta costò a Co lombo amarezze infinite, de­ risioni, umiliazioni. Ma scoccò, tlopo l ’asprez­ za, l’ora della gloria. Ed il -nienti e stfgli uomini. Quest’- tlficia Guido Maronì c 11 Cap anno uneccezionafe impor-.pillano Salesiano don Angè- tanza e cpn le celebrazioni in Hco Galierico che avevano ac tutta l’America, voti unanimi cotnpagnatò il povereHo, ap* si formulano acche L’Italia, prendendo da lóro ì pàrtico* lari della grave sciagura. La salma del Di Tulltè è stata posta a disposizione de Je autorità giudiziare per le constatazioni di legge.. colpita da una crisi senza precedenti, possa presto ri­ prendere il suo cammino ver­ so una nuova resurrezione, che la riporti alle sue migliori tradizioni ed alle sue più ful­ gide glorie, 1— ^ xx ----- —• La Ràcqpncdante Im e £ u n tip o g r a fo cune ore.. t- jiigoslavo» di rassegnaci ah le vcSsazìooi antireBgKWè”. Forile mi una mano da - un ordigno tpimoivo \ Runa sfate riconto* to nei locale ospedale civile Uiitliertó*!* il minatore Pal­ miere Itetorio di Calogero, f*àló, fi \ m * m m u ^ goanrner* ed ivi .domiciliate» per fcritefnnltiple alfa mattoj «festra provocate’dàlfo scop- il {triti stoiilaco un W« t ant stranierf ze Armali Stari tteft CHI NON PAGA, NON » CEVERA’ LA GAZZETTA pio di hnordigno esplotìvo. la Jote PUGNALATO ALLE SPALLE DALL’EX FIDANZATA DI 19 ANNI FOGGIA •*— Una violenta scena di sangue si è scolta in una centrale via della vicina Lucera, dove Mario Co­ stantino di anni 18 di Giuseppe è stato aggredito alle spalle è ripetutamente (Mignatta con un coltellàccio da cù- eina dall’ex sua fidanzata Lucia Mancini di anni 19* TI gio­ vane è deceduto durante il trasportò all’ospedale.. terrà che gli diede i natali, il I 1 F' « f « * cuore degli Americani si fonde, in un sólo palpito, col cucire degli italiani, nel nome glorioso del grande Navarca ligure. E nel giorno in cui sì ri- R O M A - Una terribile sciagura è accaduta nella Ti­ pografia Poliglotta della Cit tj del Vaticano- Giorni or sono il tipngr fo Giovanni Di Tullio di an ni 48. abitante in vìa Nicolò III n. 8. mentre stava prepa randó una macchina pei* la <tampatura» rjmsincva con la testa incastrata nel mettifo­ gli automatico riportando fa frattura del carnio. / Soccorso dai compagni di lavoro il disgraziato veniva esratto moribondo dalla mac china- Aveva fa testa spap­ polata e ÌT volto era diventi to irriconoscibile. Trasporta4 to con un’auto-ambulanza l’ospedale Santo Spirito iì ti pografo vi giungeva cadave­ re. La polizia interrogava Madre di gommili a 14 dotai. Mro. Barbetta P oli _. Cailf. è orgogliiota dtoimuoi gommiti che ha dato odla Uno pota 7 libbro o 2 meco, m Coltro, 6 libb^o -« 4 cncot, corda la sua. vittoria sugli eie-' brigadiere della guardia pon 1 2 <z/ini, M ito m a r it o V ic t o r P o lim e r ia h a 3 0 a iu t i d o oèiU l «F ■***: %■

xml | txt